Nomination al Liebster Awards 2016

Il Liebster Awards è un contest che permette a blog neonati e quindi giovani blogger di conoscersi. E’ un ottimo modo, come tanti altri contest, di dare visibilità al proprio blog e di conoscerne altri nuovi. Per ritrovarsi a scrivere articoli come questo basta essere stati nominati da un altro blogger, che in primis vi invita a leggere il proprio articolo nel quale risponde alle domande che gli hanno proposto e quindi elenca una serie di domande a cui dovranno rispondere i blogger nominati. Ovviamente anche voi in quanto nominati al Liebster Awards, dovrete nominare altri blogger a vostro piacimento e stilare una serie di domande. In particolare è richiesto che tali blog abbiano meno di 200 followers al seguito, ma ciò è molto difficile considerando l’attuale “potenza” dei social e quindi spesso (come ho fatto anche io) si nominano anche blogger con un numero maggiore di followers. Non va dimenticato di inserire il logo del contest e di linkare il blog che vi ha inviato la propria nomination, quindi per iniziare ringrazio Teresa Torsello del blog Nonni Avventura per la nomination al Liebster Awards e di seguito rispondo alle domande che lei stessa ha proposto.

Liebster Awards

1) Quando avete scoperto di essere un viaggiatore/viaggiatrice?
Non c’è una data o un momento particolare in cui ho scoperto questa passione del viaggiare. Va avanti da bambino e probabilmente è una conseguenza del mio carattere molto curioso. Più di ogni altra cosa mi chiedo come non possano averla tutti!?!
Ciò di cui sono sicuro, è il fatto che tutto ciò cresce di viaggio in viaggio, forse perché a parte la felicità e l’emozione nel vedere posti nuovi, aumenta l’esperienza e la consapevolezza. Ogni volta che ritorno a casa ho la sensazione di aver viaggiato e organizzato il viaggio stesso, meglio del precedente, a prescindere dalla maggiore o minore bellezza del posto in cui sono andato.

2) Cosa vi ha spinto ad aprire un blog?
Tantissimi motivi, la passione nel raccontare le proprie esperienze, la possibilità di dare info a chi vuole intraprendere viaggi già fatti da me, ma anche amici, parenti, conoscenti che spesso mi chiedevano consigli…l’aspetto paradossale è che molti di quelli che mi hanno spinto ad aprire un blog ora sono quelli che meno lo seguono! Sarà pigrizia nel dover leggere? Boh!

3) Vi rivolgete ad un pubblico particolare? e se si, quale?
Nessuno in particolare, sicuramente a chi ha la mia stessa passione, ma anche (e forse soprattutto) a chi non ama viaggiare. Dico davvero! Quando scrivo un articolo sul mio blog faccio di tutto per destare un minimo di curiosità nel visitare un luogo, se venissi a sapere che su 100 persone che lo leggono, almeno 1 ci è andato perché incuriosito da un mio articolo, sarei la persona più felice di questo mondo…avrei raggiunto il mio obiettivo primario.

4) C’è una destinazione che avevate sognato per tanto tempo e che vi ha deluso?
Nessuna, anzi spesso mi sono piaciute anche più di quanto mi aspettavo

5) E al contrario, c’è un posto che non vi “attizzava” molto e che si è invece rivelato una gradita sorpresa?
Forse è successo nei miei ultimi viaggi in Italia, cioè Matera e lago di Como. Non perché li reputassi brutti, ma sicuramente non mi aspettavo fossero così belli e soprattutto così ben organizzati.

6) Vi sentite più a vostro agio visitando una città, oppure siete più tipi da natura?
Amo tantissimo la natura e ne resto sempre incantato, ma sono un animale da città, soprattutto se si tratta di una metropoli.

7) Scrivete i vostri articoli per il blog mentre siete in viaggio o prendete solo appunti e poi vi sbizzarrite al ritorno?
Mi prometto sempre di scriverli in viaggio ma ci sono riuscito solo lungo il cammino di Santiago. In generale però prendo sempre molti appunti durante il viaggio che mi sono utili al ritorno.

8) Meglio scegliere una nuova destinazione o tornare a visitarne una già conosciuta?
Preferisco andare in luoghi che non ho mai visitato, ma spesso noto che ritornare in un posto dove si è già stati, regala sempre emozioni nuove rispetto alla volta precedente e soprattutto lo si apprezza maggiormente. Mi è capitato a New York, a Barcellona e a Parigi. La prima volta non si scorda mai, ma la seconda è stata la più bella e ho apprezzato di più la città.


Ecco invece le domande che pongo ai blog che nominerò per il Liebster Awards:

1) Quando e perché hai dato vita al tuo blog?

2) Ti occupi anche della parte tecnica o solo della scrittura degli articoli?

3) Quanto il tuo blog ti rappresenta?

4) E’ anche uno strumento di business/professione o è solo un hobby?

5) Ti dedichi alla tematica del tuo blog (food, travel, etc) solo attraverso il blog stesso o anche in altri modi (agenzie di viaggio, ristoranti, forum, etc).

6) Il tuo blog ha pagine social? Se sì, quali e quanto pensi siano utili?

7) Le visualizzazioni del tuo blog provengono più tramite motori di ricerca o tramite pagine social?

8) Ti imponi di scrivere con una definita frequenza o scrivi solo quando ti senti ispirato/a?

9) Qual è il sogno che vorresti realizzare grazie al tuo blog?

10) Se dovessi realizzare un nuovo blog, quale tematica sceglieresti diversa da quella attuale?

Per i Liebster Awards 2016 nomino a mia volta i seguenti blog, che a parte i primi due, hanno tutti meno di 500 followers su facebook:

Le Ricette di Marina
Pompei Italy
Flavjo70 travel & dreams
Baby you can drive my car
Viaggi, Storia & Curiosità
The Travelling Family
Trips ‘n’ Memories
In giro con Fluppa
Pietrolley


Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Teresa ha detto:

    Grazie per aver accettato la nomination! Ho letto con interesse le tue risposte alle mie domande, ho l’impressione che abbiamo molto on comune!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *